A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Interviste proibite: licenziamenti in ferrovia

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Wed, 7 Jan 2004 17:26:03 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da: "fabrizio acanfora" <pinelli69(a)libero.it>

Questa mattina abbiamo saputo da una compagna dell'assistenza a terra
di Genova Brignole che 2 colleghi (un capotreno di Acqui Terme e un
macchinista di Asti) sarebbero stati posti, da Trenitalia, in...sospensione
indeterminata (!) per aver rilasciato interviste nel corso della
trasmissione Report di qualche mese fa.

Ci siamo immediatamente attivati ed abbiamo scoperto che:

1 - dal Gruppo FS sono partite 13 lettere di licenziamento per
altrettanti ferrovieri "colpevoli" di aver rilasciato interviste nel
corso della trasmissione Report;

2 - che la Filt - Cgil (almeno in Liguria) è a conoscenza da tempo
della cosa ma non l'ha mai divulgata ed ovviamente si è guardata bene dal
chiamare i lavoratori alla lotta, contando forse di risolvere il problema
per vie interne.

Le rappresaglie del Gruppo FS contro i lavoratori continuano ed anzi
aumentano di intensità ed in gravità. La posizione dei sindacati di stato -
in primis della Filt - Cgil - è cercare di minimizzare, coprire, mediare,
in ogni caso non mobilitare, come dovrebbero ben fare, i ferrovieri.

La rete dei Ferrovieri in lotta si è mossa per tempo denunciando
l'insostenibilità della situazione, costituendo un osservatorio sui
provvedimenti disciplinari e proponendo le casse di resistenza. E'
chiaro che i ferrovieri non hanno altra scelta, di fronte all'odiosa
repressione aziendale ed all'irresponsabilità (per essere benevoli...)
dei sindacati di
stato, che l'autorganizzazione. L'anno nuovo è cominciato e per noi si
annuncia già come un anno di lotta dura. Gli autoferro stanno conducendo
una battaglia esemplare, ci insegnano come si fa. Noi dobbiamo costruire
l'autorganizzazione, così come abbiamo cominciato a fare il 4 dicembre.

E' necessario contattare i colleghi colpiti, divulgare al massimo la notizia
dei 13 licenziamenti, organizzare scioperi e presidi, convocare
conferenza stampa, chiedere interrogazioni parlamentari. Fare tutto
quanto è in nostro potere per contrastare questi provvedimenti infami.

Fabrizio Acanfora

dalla rete dei Ferrovieri in lotta





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center