A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Israele-Palestina: Sunto della cronaca nei media delle attività contro il Muro (en,pt)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 27 Feb 2004 18:23:00 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Giovedì è stata una giornata intensa di lotta. Un reporter che scrive
sulle attività racconta quello che dicono "gli attivisti israeliani di
sinistra", in realtà gli Anarchici Contro il Muro: Dalle loro
testimonianze si evince che non sono stati presenti a Biddu al momento
dell'uccisione dei primi due palestini e che sono arrivati quando hanno
sentito dei morti. Cita nell'articolo Jonathan Polak che ha visto con i
propri occhi un soldato colpire alla testa un palestinese che si era
piegato per prendere un sasso. L'articolo dice anche che, secondo
Jonathan, sono stati proprio gli scontri sulla costruzione del Muro che
hanno fatto sì che la lotta dei palestinesi sia tornato alla stile della
prima intifada.

In un altro articolo, sempre sul quotidiano Haaretz, un altro inviato
mette in contesto le lotte di quest'ultimi giorni. Dice che avevano un
carattere sporadico e localizzato fino al momento dello scontro del 26
dicembre scorso (la seconda azione diretta degli Anarchici Contro il
Muro) durante il quale è stato ferito gravemente (e non in modo
accidentale) il giovane Gil Naamati ad opera dei militari israeliani,
mentre i manifestanti cercavano di buttare giù il recinto nei pressi di
Budrus. Da quel momento in poi, e soprattutto in seguito ai ripetuti
scontri di massa a Budrus che sono stati la causa del forte rallentarsi
dei lavori sul Muro (grazie anche alle consequenti pressioni
diplomatiche), l'Autorità Palestinese ha cambiato rotta. (Il
giornalista non ha capito che è stata proprio la cooperazione continua
nelle proteste tra gli abitanti dei paesini palestinesi e cittadini
israeliani ad aver cambiato l'opinione pubblica sia in Israele sia
all'estero. Ignora anche il fatto che queste azioni dirette tra
palestinesi, israeliani e internazionali nascono da un mese di scontri
meno drammatici e un accampamento di protesta unitaria al villaggio di
Mas'ha.)


"Non dubitare mai che un piccolo gruppo di gente dedicata può cambiare il
mondo ... fomentando la lotta di massa"



[resoconto e traduzione di ainfos]





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center