A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato mobilitazioni e lotte sociali a Verona 30/01

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 2 Feb 2004 12:43:10 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Venerdì 30, nel quadro di una giornata di mobilitazione generale per i
diritti, il C.S.O.A la CHIMICA ha deciso di affrontare (anche nella
nostra città) momenti di lotta e di ampia rivendicazione che solo
allŽapparenza appaiono disgiunte tra loro. LA LIBERTAŽ DEI MIGRANTI EŽ
PARTE DELLA NOSTRA LIBERTAŽ.
RIVENDICARE LA LORO LIBERTAŽ DI CERCARE UNŽESISTENZA MIGLIORE SIGNIFICA
STABILIRE LA NOSTRA POSSIBILITAŽ DI OPPORCI A TUTTE LE CONDIZIONI CHE
ORMAI RENDONO DIFFICILE E PRECARIA ANCHE LA NOSTRA. 7:30 attivisti della
Chimica e del Movimento C.U.C.S.S. di Verona hanno solidarizzato con gli
autoferrotranviari (alla vigilia di una giornata cruciale nel percorso
delle loro rivendicazioni, la firma del contratto al ribasso patrocinato
e difeso dalle 3 sigle confederali) attraverso una serie di azioni: il
TICKET STRIKE (sciopero del biglietto) dove si invitano gli utenti a non
pagare il biglietto con volantinaggi sulle vetture e blocco delle
obliteratrici, al fine di evidenziare le speculazioni dellŽazienda
trasporti e per rilanciare un servizio pubblico giustamente retribuito
per i lavoratori e gratuito per chi ne usufruisce, in quanto muoversi fa
parte dei diritti fondamentali di ognuno. 13:00 occupazione della hall
dellŽaeroporto Valerio Catullo e blocco check-in della Valsole Club Air
da parte di un centinaio di attivisti della Chimica e di tante altre
realtà di movimento provenienti da varie città del Nord. In concomitanza
con lŽazione al Catullo, si occupano lŽaeroporto di Bologna, sede
operativa della Valsole, a Milano la sede amministrativa e a Gradisca, in
Friuli, il cantiere per lŽedificazione del nuovo cpt transnazionale. La
Valsole, sulla scia di altre compagnie di volo europee e italiane, ha il
"privilegio" di lucrare sulla pelle dei migranti grazie allŽappalto
ottenuto dal Ministero degli Interni per la deportazione coatta di
cittadini rumeni. Essa è lŽultimo anello della catena di ingiustizia e
umiliazione che avvolge lŽesistenza dei migranti: grazie alla legge
Bossi-Fini gli immigrati, colpevoli di cercare unŽesistenza migliore,
sono dichiarati clandestini e allontanati dallŽItalia senza alcuna
possibilità reale di difesa.Raccolti grazie ad autentici rastrellamenti,
mentre svolgono un lavore precario e sottopagato come ormai gran parte
dei lavoratori, strappati dalle case in cui pagano affitti esorbitanti, i
migranti subiscono una deportazione spesso improvvisa o dopo essere
passati per quei luoghi dŽignominia che sono i Centri di Permanenza
Temporanea.. Per questo il boicottaggio della Valsole allŽaeroporto
Catullo vuole rilanciare lŽappello alle mobilitazioni contro i cpt, nuovi
ed "efficienti" lager di Stato (sabato 31 gennaio 2004, a Torino, a Roma,
a Bologna, a.......). 17:30 Coerentemente a quanto denunciato
allŽaeroporto di Verona, contestazione in Consiglio Comunale. Esposizione
di uno striscione dalla balconata. Isterismo del consiglio comunale:
ordine, ai "solerti" vigili urbani, di sgombero e probabilmente
conseguente denuncia degli attivisti del Centro Sociale la Chimica.
Sospensione della seduta del consiglio comunale.

LŽoccasione e la conferma delle nostre istanze sono fornite dalla
notizia di un rastrellamento in città di rom rumeni e altri migranti
(con relativa deportazione aerea), perpetrato il giorno precedente non
dalla questura ma addirittura dai vigili urbani (purtroppo già
recidivi) ora alle dirette dipendenze del sindaco Zanotto dopo le
dimissioni dellŽassessore alla sicurezza Piva. Questa è la drammatica
conferma che sindaco e giunta accettano e avvallano, nellŽombra,
pratiche e soluzioni repressive con deportazioni e cpt ?

Viste le reazioni della maggioranza (lŽopposizione non merita menzione),
la risposta è retorica. RITENIAMO GRAVE, inoltre, la scelta delle
emittenti locali di ignorare consapevolmente lŽazione allŽaeroporto.
RITENIAMO ALTRETTANTO GRAVE la modalità con cui i media, in generale,
trattano argomenti di questa portata, trasfigurando le notizie,
confondendo e semplificando la natura e le caratteristiche delle
iniziative. Distorsioni e indifferenze che non indeboliscono le nostre
motivazioni anzi ne confermano le ragioni profonde e che nulla tolgono ad
una importante giornata di lotta. CI AUSPICHIAMO CHE QUESTE AZIONI SIANO
PASSO FONDAMENTALE PER UN PERCORSO DI RIVENDICAZIONE DEI DIRITTI DA FARSI
AL FIANCO DI REALTAŽ COME LE TANTE CHE IERI HANNO PARTECIPATO E CHE
COGLIAMO LŽOCCASIONE PER RINGRAZIARE.

Centro Sociale Occupato Autogestito LA CHIMICA.

Da: "crogno" <crogno(a)libero.it>





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center