A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Torino: via Cadorna diventa via Disertori

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Sat, 17 Apr 2004 23:50:54 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Via Cadorna stanotte ha cambiato nome: Ŕ diventata "Via disertori di
tutte le guerre". Prosegue la campagna "Coprire le vergogne del
militarismo". Foto e comunicato.
**
A Torino, nel quartiere S. Rita, la via dedicata al macellaio della prima
guerra mondiale, quel Raffaele Cadorna, che una canzone dell'epoca
apostrofava con "o tu nato di cane", stanotte ha cambiato nome. Ignoti
antimilitaristi, aderendo alla campagna "coprire le vergogne del
militarismo" hanno ribattezzato la strada, chiamandola "VIA DISERTORI DI
TUTTE LE GUERRE". Non possiamo che plaudire all'iniziativa di chi, in
questi tempi di orrore nazionalista e guerrafondaio, ricorda i tanti che
in ogni guerra non ci stanno, rifiutano la divisa, rifiutano di uccidere
poveracci come loro, "colpevoli" solo di essere nati al di lÓ di un
confine o in una terra ricca di risorse da depredare. Cadorna era un
massacratore non diversamente da quegli italiani "brava gente" le cui
"imprese" sui ponti di Nassirija Sua Emittenza si Ŕ ben guardato dal
mostrarci. Forse temeva che le immagini del massacro di uomini, donne e
bambini inducesse a dubitare del ruolo di boy scout in gita svolto dagli
uomini in armi che manteniamo in Iraq. Forse qualcuno poteva essere
indotto a chiamare con il proprio nome quegli assassini in divisa. Non
diversamente da quegli altri uomini in armi che fanno la guardia ai
barili di Bush II. Un tempo li avrebbero chiamati mercenari: oggi, nella
neolingua di Frattini, sono diventati eroi. La definiscono "missione
umanitaria", ma le migliaia di morti civili massacrati a Falluja in una
della pi¨ spaventose rappresaglie che la storia recente ricordi, ci
rammenta che in guerra il solo gesto umanitario Ŕ la diserzione, il
rifiuto di combattere ed uccidere, perchÚ non ci sono guerre giuste, cosý
come non ci sono poteri buoni. Fuori la guerra dalla storia! No a tutti
gli eserciti!

Federazione Anarchica Torinese - FAI

Il 29 maggio manifestazione nazionale antimilitarista a Livorno.
- contro la guerra
- contro il militarismo
- contro l'intervento di truppe italiane all'estero
- contro le basi militari sul nostro territorio
- contro la militarizzazione del territorio e la criminalizzazione di
ogni forma di opposizione sociale Tutti a Livorno!

Foto al seguente indirizzo:
http://italy.indymedia.org/news/2004/04/527231.php


Da: fat@inrete.it




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

INFO: http://ainfos.ca/org http://ainfos.ca/org/faq-it.html
AIUTO: a-infos-org@ainfos.ca
ABBONARSI: invia una mail a lists@ainfos.ca contenente nel
corpo del messaggio "subscribe (o unsubscribe) nomelista vostro@email".

Le opzioni per tutte le liste a http://www.ainfos.ca/options.html


A-Infos Information Center