A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Nuova occupazione ad Alessandria

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Tue, 6 Apr 2004 17:30:46 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Gli anarchici di alessandria aprono un nuovo spazio di libertà:
in solidarietà con loro csa lacandona, Subbuglio, Crocevia e
individualità di Torino

SABATO 3 APRILE GLI ANARCHICI OCCUPANO PERLANERA
Non è un centro sociale, ma un luogo di divulgazione e di
documentazione libertaria, antiautoritaria dove si organizzano:
* dibattiti sui vari temi sociali, internazionali, nazionali e
cittadini;
* mostre d'arte grafica;
* un archivio di documentazione e biblioteca popolare;
* ricerca e divulgazione di materiale riguardante la storia delle
lotte per l'emancipazione sociale e il movimento libertario e
anarchico;
* osservatorio permanente contro la repressione;
* spettacoli teatrali, recitazione di poesie, performance e momenti
di creatività;
* una casa anarchica aperta al quartiere dove vivere momenti di
piacere collettivo, ma soprattutto un luogo autogestito e
rivoluzionario.

Quotidianamente centinaia di case abbandonate e lasciate al degrado
testimoniano la disuguaglianza di questo mondo: mentre mancano case per
abitare, mancano luoghi di aggregazione, si sprecano e si lasciano
deserte parecchie mura che potrebbero essere un solido tetto sulla testa
per molti.

Se poi il denaro con il quale questi stabili sono stati acquistati è
denaro pubblico, estorto direttamente sulla busta paga, occupare è
semplicemente riprenderci un po' di questo spreco!!!! Questa pratica è
patrimonio dei movimenti di lotta fin dai primi del '900 dove le terre
erano OCCUPATE per coltivarle in proprio e non al servizio dei padroni, o
per costruire quelle che allora erano chiamate "case del popolo", dove,
praticando l'autogestione si organizzavano momenti di
aggregazione e di svago, si allestivano biblioteche popolari (dove
trovare quei testi che il mercato di allora, come quello di oggi,
lascia nell'oblio) e si diffondeva materiale di divulgazione e di
propaganda, già allora definita "sovversiva".

Via via le occupazioni si sono susseguite, case per abitare, circoli del
proletariato giovanile, centri sociali, squat ecc..

Noi non siamo né i primi e presumibilmente non saremo gli ultimi.

Veniteci a trovare subito ...domenica alle ore 16 a prendere il te da
noi...

PERLA NERA


Da: "bune" <bune (A) autistici.org>





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center