A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato da Rovereto

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Sun, 16 Nov 2003 10:15:13 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da: "anarcotico.net" <info@anarcotico.net>

Ieri, 14 novembre, verso le 17 le forze della repressione hanno sgomberato
il Bocciodromo rioccupato da una settimana, aperto all’autogestione e
liberato dalla logica del profitto. Ancora una volta, le calunnie dei
mass-media hanno preparato il lavoro sporco di polizia e carabinieri.
L’allontanamento, giovedì, di un fotografo che lavora per un giornale
si è trasformato sulla stampa di ieri in un “pestaggio” e in una “rapina”
(al fotografo è stato tolto il rullino).

Ancora una volta, le autorità e i padroni preferiscono devastare un luogo
inutilizzato da anni piuttosto che gli spazi vivano di idee, passioni,
lotte.

Sbaglia i suoi conti chi vorrebbe ridurre la questione ad uno scontro tra
anarchici e polizia: il problema delle case sfitte e degli spazi sociali è
un problema di tutti.

Sbaglia i suoi conti chi pensa di sgomberare le idee e la rabbia
sgomberando dei muri.

I 9 compagni presenti sono stati arrestati con l’accusa di occupazione e
furto aggravato di energia elettrica, e in serata trasferiti nel carcere
di Verona. Il motivo principale del loro arresto sono state le iniziative
in corso al Bocciodromo sui reali terroristi, vale a dire gli Stati, i
padroni, i loro servi e i loro laboratori di morte. Una proiezione ed un
dibattito partecipati si sono svolti su questo tema proprio giovedì sera.
Un grande striscione appeso da martedì sullo stabile occupato diceva: “Si
raccoglie ciò che si semina. Fuori le truppe dall’Iraq, fuori gli eserciti
dal mondo”. Troppo, di questi tempi.

La “guerra al terrorismo” è per gli Stati un’arma propagandistica decisiva,
sia sul piano internazionale che su quello nazionale. Nessuna voce fuori
dal coro è consentita.

Se lì il dissenso brucia, è lì che bisogna alimentare le fiamme.

Il PM ha 48 ore per decidere rispetto ai compagni. Vi faremo sapere.

PER LA LIBERAZIONE IMMEDIATA DEI COMPAGNI,

PRESIDIO SABATO 15 NOVEMBRE ORE 16, PIAZZA DEL GRANO, ROVERETO.

anarchici roveretani





*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center