A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Alternativa Libertaria Nov.03: Sul voto ai migranti

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 3 Nov 2003 18:12:06 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da: FdCA <fdca@fdca.it>

Lo strumento del voto non ha quasi mai rappresentato, nella
storia dell'emancipazione umana, un percorso ideale per la
conquista di nuovi diritti. Anzi, in più occasioni esso si è
rivelato come un vero e proprio inganno.

Ma quale mezzo legale di emancipazione, quando la legge è
tutta intesa a difendere lo stato di cose che si vorrebbero
abolire! Questo non significa negare il principio che tutti
debbano avere la possibilità di incidere sui processi
politici decisionali.

Di fronte alla crisi dei sistemi di rappresentanza politica e
istituzionale, come effetto dei processi di globalizzazione e
di integrazione economica, l'atto del voto si è svuotato
ulteriormente del suo valore politico.

Proprio per questo, sempre meno italiani vanno a votare. I
governi nazionali, e così a seguire quelli locali, perdono la
loro funzione politica di gestione e amministrazione del
territorio e della cosa pubblica, per diventare agenzie
periferiche con funzioni di controllo e repressione diretti
da organismi politici sovranazionali (FMI, WTO, ecc.),
nell'ambito dei quali si dettano regole e condizioni. E così
anche in tema di immigrazione la Bossi-Fini e la
Turco-Napolitano sono figlie dell'Europa di Schengen e delle
sue politiche repressive e discriminatorie ai danni dei
migranti che hanno umiliato, emarginato e stigmatizzato
questi uomini e donne in fuga come violenti, disadattati e
criminali.

Al lento declino della democrazia rappresentativa dobbiamo
contrapporre la mobilitazione contro una possibile deriva
autoritaria, continuando, con le armi della lotta e
dell'azione diretta, il percorso di liberazione dallo
sfruttamento economico e dal dominio politico.

Solo così potremmo costruire un mondo nuovo, libero da ogni
forma di sfruttamento, dove nessun essere umano sarà
considerato un clandestino, e tutti potranno godere degli
stessi diritti.

Le lotte dei contadini Boliviani, che in questi giorni stanno
pagando un grosso tributo in vite umane per difendere la
propria vita e i propri diritti, così come la ribellione del
popolo indios nel Chiapas e di tutti i diseredati del mondo,
si legano con le lotte che noi combattiamo qui, insieme ai
lavoratori e alle lavoratrici migranti, per il riscatto
sociale, per l'emancipazione di tutti, per godere pienamente
delle nostre libertà.

Alterlinus


*********

Alternativa Libertaria
foglio telematico della
Federazione dei Comunisti Anarchici

disponibile in formato PDF sul sito

http://www.fdca.it




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center