A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Comunicato stampa Unicobas

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 19 May 2003 15:32:41 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

COMUNICATO STAMPA 16.05.2003

FIRMATO DEFINITIVAMENTE IL CCNL SCUOLA:
DI NUOVO UN CONTRATTO CHE CI ALLONTANA DALL'EUROPA

Il CCNL sottoscritto oggi da cgil, cisl, uil e SNALS, con 125
euro medi lordi di "aumento" (pi¨ della metÓ dei quali non
pensionabili e disponibili solo per lavoro aggiuntivo) NON SOLO
NON CI RIAVVICINA ALL'EUROPA, BENSI' CE NE ALLONTANA
ULTERIORMENTE, non coprendo, tra l'altro, neppure l'erosione
inflattiva e l'aumento dei prezzi determinato dall'entrata in
vigore dell'euro.

Per i docenti italiani un'ennesima beffa: e pensare che il
Governo avrebbe voluto aggiungere a questa mancia anche
recessioni pesantissime sotto il profilo normativo. Ad esempio
l'aumento del potere assoluto e discrezionale dei dirigenti
scolastici e la sottrazione di importantissimi istituti dalla
contrattazione sindacaledi scuola. Ma i Confederali e lo SNALS
non sono comunque riusciti ad arginare tutti gli elementi
recessivi ed hanno comunque sottoscritto l'ennesimo contratto a
perdere.

L'Unicobas Scuola respinge questo accordo e valuterÓ la
possibilitÓ di proclamare iniziative di lotta nell'immediato,
anche il blocco scrutini di fine anno

Sicuramente il prossimo anno scolastico inizierÓ con forti
iniziative di sciopero. Alla contrarietÓ rispetto alla
controriforma Moratti, che sta determinando pesantissime
riduzioni d'organico dovute alla diminuzione del tempo scuola ed
all'attacco a tempo pieno e prolungato, si aggiunge oggi la
denuncia di un accordo che ci ricaccia al livello retributivo di
5 anni fa, stabilizzando sotto il profilo normativo una
situazione assolutamente inadeguata alla scuola nel suo
complesso, con i docenti trattati da impiegati a cottimo e le
altre figure ridotte ad uno stipendio da fame.

La vertenza scuola, per noi, riparte da zero. I problemi della
scuola italiana verranno risolti quando il comparto vedrÓ
riconosciuto il suo ruolo con un contratto fuori dal pubblico
impiego e dai diktat del D.L. 29/93, ristabilendo gli scatti
d'anzianitÓ, il ruolo (oggi incarico a tempo indeterminato) e la
possibilitÓ di aumenti veri ed interamente pensionabili, ben
oltre la miseria delle percentuali relative all'inflazione
dichiarata, peraltro sempre inferiori all'inflazione reale.
Aumenti veri che ci portino realmente alla media retributiva
europea, dalla quale ci separano almeno 500 euro NETTI mensili.

Stefano d'Errico (Segretario nazionale dell'Unicobas scuola)


Unicobas Scuola
Ufficio Stampa della Segreteria Nazionale
V. Tuscolana, 9 - 00182 Roma
Tel., segr. e fax: 06 70302626 (4 linee)
http://www.unicobas.it




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center