A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) G8: gli anarchici non archiviano

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Wed, 7 May 2003 10:21:23 +0200 (CEST)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Da: Umanità Nova redazione torinese <fat@inrete.it>

G8 assassini!
Dov’è un tribunale è l’iniquità.
(L. Tolstoj)
Gli assassini di Carlo Giuliani sono a capo dei governi degli 8 paesi
più potenti della terra.

I carabinieri Placanica e Cavataio, accusati della morte di Carlo
Giuliani, non saranno neanche processati: il caso, come si suol dire, è
chiuso. Il giudice della Repubblica Franz ha infatti deciso
l’archiviazione ritenendo i due non colpevoli; Placanica avrebbe sparato
per legittima difesa e Cavataio, che alla guida del Defender passò due
volte sul corpo del povero Carlo, non avrebbe alcuna responsabilità nella
morte di quest’ultimo. Fin dal luglio 2001, non abbiamo mai nutrito
illusioni su un epilogo diverso, non solo perché non potevamo nutrire
alcuna fiducia nella giustizia di uno Stato che, dopo aver predisposto la
trappola di Genova, aveva armato e ordinato di sparare su chi si sarebbe
opposto alla politica e all’economia incarnata dal G-8; era infatti
nostra convinzione che i due carabinieri di leva avevano assolto solo
alla funzione di pedine in un gioco torbido ben più grande di loro.
Adesso viene messa una pietra sulla verità ufficiale e forse in molti
tireranno un sospiro di sollievo.

Altri hanno chiesto verità e giustizia ai tribunali, noi sappiamo che la
verità su quel 20 luglio è stata scritta sui muri delle strade delle
nostre città, è stata gridata ad ogni manifestazione, ad ogni corteo, in
ogni assemblea. La scritta “Assassini”, sin dal 21 luglio è apparsa nei
pressi di mille caserme, prefetture, municipi e dice una verità che non
ha bisogno di alcun tribunale di quello stesso stato che ha condannato a
morte Carlo Giuliani.

Lo Stato non processa sé stesso: lo sapevamo.

Vogliamo ripetere ora quanto scrivemmo nel luglio 2001 “Chi parla di
democrazia ‘tradita’ non vede che le tante carte dei diritti non sono che
belle parole da sbandierare durante le cerimonie ufficiali ma diventano
carta straccia quando le piazze e le strade si riempiono di gente
convinta che la libertà non sia solo un’espressione rituale, ma principio
di un’organizzazione sociale più giusta per tutti e per ciascuno, humus
fecondo un cui attecchiscono le radici di un mondo nuovo. Il mondo che
vogliamo e per il quale scendiamo in piazza non trae la propria
legittimità dai codici e dai trattati ma si radica nella capacità di
autogestione ed autogoverno. Senza barriere, senza frontiere, senza
stati. Un mondo da abitare solidalmente, non un territorio da
controllare, depredare, asservire agli interessi di pochi. Un’utopia ben
più concreta di quella che pretende di coniugare libertà e democrazia.”

Anche oggi vogliamo ribadire una banale verità: Carlo Giuliani è stato
ucciso dagli 8 criminali che ogni giorno affamano, opprimono, sfruttano
la stragrande maggioranza degli abitanti di questo pianeta. Contro di
loro la nostra opposizione è stata e sarà intransigente, affiancando le
lotte degli oppressi e degli sfruttati che pensano che un altro mondo non
solo è possibile ma necessario.

Per questo dal 1 al 3 giugno saremo in Francia per contestare ancora una
volta il G8, per dire no ai tiranni che governano la terra, perché nel
mondo che vogliamo non ci sono governi, polizie, carceri, oppressione,
diseguaglianza, stati, frontiere, carabinieri... G8!

Federazione Anarchica Torinese - FAI www.federazioneanarchica.org
Corso Palermo 46 e-mail fat@inrete.it telefono 011 857850 oppure 338
6594361 La sede è aperta ogni giovedì dopo le 21,30

Incontri nella sede della Federazione Anarchica
in corso Palermo 46 con inizio alle ore 21,15
Venerdì 9 maggio: Un nuovo secolo americano? Cow boys planetari,
vassalli, mercanti e petrolieri dal Kosovo all’Iraq Interverrà Stefano
Capello, autore de “Oltre il giardino. Guerra infinita ed egemonia
americana sull’economia mondo capitalista”

Venerdì 16 maggio:
Guerra interna e guerra esterna: strategie di dominazione per il XXI
secolo Interverrà Massimo Varengo del segretariato
dell’IFA - Internazionale di Federazioni Anarchiche

Venerdì 6 giugno:
Giochi di ruolo: la destra tra i coltelli degli squadristi e il
revisionismo del governo. Interverrà un compagno dell’archivio
antifascista




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center