A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Sciopero Generale contro la guerra

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 14 Mar 2003 20:17:37 +0100 (CET)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Il sindacalismo di base ha dichiarato

SCIOPERO GENERALE CONTRO LA GUERRA


Convocazione Sciopero generale contro la guerra

Le scriventi Confederazioni e Organizzazioni sindacali, avendo
giÓ esperito, con esito negativo, il tentativo di conciliazione
presso il Ministero del Welfare in data 10 febbraio 2003,
proclamano lo SCIOPERO GENERALE di tutte le categorie
dell'impiego pubblico e privato con le seguenti motivazioni
"protestare contro la guerra che l'Amministrazione Bush sta
preparando contro le popolazioni dell'Iraq, contro qualsiasi
coinvolgimento dell'Italia nelle azioni di guerra, per impedire
che venga concesso l'uso di basi militari situate nel territorio
italiano a tali fini".

Le scriventi Confederazioni e Organizzazioni sindacali non
indicano il giorno dello Sciopero Generale in quanto tale
sciopero si realizzerÓ nei giorni immediatamente successivi all'
avvio delle operazioni belliche; ci si riserva comunque di
comunicare immediatamente la data e le modalitÓ dello sciopero
non appena e se questo sia possibile.

Le scriventi Confederazioni ed Organizzazioni sindacali
convocano lo Sciopero Generale ai sensi del comma 7 articolo 2
della Legge 146/90 e seguenti modificazioni in quanto ritengono
che la partecipazione diretta decisa dal Governo Italiano alla
guerra contro l'Iraq - messa a disposizione di basi militari,
autorizzazione al sorvolo del territorio nazionale,
partecipazione di piloti italiani ad azioni di sorvolo dello
spazio aereo iracheno, messa a disposizione di strutture
logistiche, treni, porti aeroporti, per il trasbordo di mezzi
bellici e personale militare statunitense ecc. - metta in
pericolo l'ordine Costituzionale e che l'evento bellico sia
lesivo dell'incolumitÓ e della sicurezza dei lavoratori.

La partecipazione dell'Italia alla guerra infatti non solo viola
l'articolo 11 della Costituzione Italiana ("L'Italia ripudia la
guerra come strumento di offesa alla libertÓ degli altri popoli
e come mezzo di risoluzione delle controversie
internazionali;..."), ma espone il nostro Paese a ritorsioni
internazionali che potrebbero mettere a repentaglio l'incolumitÓ
e la sicurezza dei lavoratori tanto da indurre il Ministero
dell'Interno ad istituire i "Comitati di difesa civile", in cui
inserire, ad esempio, i Vigili del Fuoco, presieduti e
coordinati dai prefetti, sovraordinati dal Nucleo politico
Militare.

Sulla scorta di quanto sopra le scriventi Confederazioni ed
Organizzazioni promuoveranno anche scioperi che verranno
effettuati nei luoghi di lavoro pubblici e privati all'immediata
notizia dell'avvio delle operazioni belliche.

Nondimeno le scriventi si impegnano a garantire i servizi
essenziali necessari alla salvaguardia e alla tutela degli
utenti.

11 marzo 2003

CUB          COBAS          SIN COBAS     SLAI COBAS    USI
P.G.Tiboni   P.Gianpietro   L.Muhlbauer   A.Milani      G.Careri





*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center