A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Dutch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkįe_ The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Provocazione poliziesca contro militante USI-AIT

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 10 Mar 2003 10:36:30 +0100 (CET)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Da: "Segreteria USI-AIT" <usi-ait@ecn.org>

SARNO: NUOVA PROVOCAZIONE POLIZIESCA CONTRO MILITANTE U.S.I.-A.I.T.,
MEMBRO ESECUTIVO NAZIONALE DEL SINDACATO

In un continuo di provocazioni che sembra non aver fine, segnaliamo
un'ennesima gravissima azione della polizia contro un nostro attivo e
noto militante: Sabatino Catapano dell' U.S.I. di Sarno, da sempre punto
di riferimento per molte nostre lotte e membro della Commissione
Esecutiva Nazionale dell'USI-AIT.

Il nostro compagno, dopo aver subito continue provocazioni (e denunce)
per la sua attivitā č ora stato convocato dalla polizia per essere
sottoposto a rilievi foto segnaletici in quanto ritenuto PERICOLOSO e
SOSPETTO in base all'art. 4 TULPS R.D. legge 773/31 del 18 Giugno 1931
(legge e codice fascista ancora in vigore nella "democratica" Italia).

Il tutto si inquadra in un continuo crescendo, in varie parti d'Italia,
di intimidazioni e "attenzioni" delle forze repressive contro nostri
attivi militanti e nostre sezioni.  Lo stesso Sabatino č stato di recente
convocato dai carabinieri i quali cercarono di avere informazioni sulla
natura dell'USI e sul numero degli aderenti. Convocazioni che hanno
riguardato in zone diverse anche altri compagni del nostro Sindacato.

Una vera persecuzione quella a cui Sabatino č stato sottoposto in questi
ultimi anni, tesa a colpire un compagno in prima fila durante la denuncia
e le mobilitazioni popolari per le frane che causarono nella sola Sarno
137 morti e in tante lotte sociali. Tra le altre "attenzioni" rivolte
recentemente al nostro compagno ricordiamo il tentativo di applicargli la
sorveglianza speciale, la denuncia per rifiuto all'identificazione (cosa
non vera) e quella (denuncia per omissione di avviso al questore) per
aver organizzato a Sarno la manifestazione del 1° maggio dello scorso
anno.

L'Unione Sindacale Italiana denuncia questa ennesima provocazione e i
suoi mandanti, servi di un potere militarista, corrotto e guerrafondaio
che intende spezzare la nostra azione libertaria e sindacalista
rivoluzionaria.

Non saranno le leggi fasciste e la repressione a fermarci, non ci
riuscirono mai nč le camicie nere di Mussolini, nč le truppe regie, nč
gli occupanti nazisti e nč la celere e le galere di Scelba.

Suggeriamo ai solerti poliziotti, se proprio non possono farne a meno di
effettuare foto segnalitiche, di farle ai loro capi e ministri, questi si
realmente PERICOLOSI e SOSPETTI, nocivi per l'umanitā intera, e di
smetterla di perseguitare chi lotta per la pace e la libertā.

Tentetene conto, la libertā non si cancella, essa cresce di giorno in
giorno nelle lotte per la trasformazione sociale di questo mondo, contro
ogni guerra, contro ogni potere.

Solidarietā attiva al compagno Sabatino!! La repressione non ci fermerā!!

La Segreteria USI-AIT
(Careri Gianfranco)
e-mail: usi-ait@ecn.org




*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center