A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Repressione a Valencia, Spagna (ca, tr)

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Fri, 31 Jan 2003 06:23:23 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Mittente: "www.anarcotico.net" <info@anarcotico.net>

COMBATTIAMO CONTRO LA REPRESSIONE

La repressione messa in atto a Valencia contro il movimento sociale
critico verso il sistema dimostra una volta di più l’impunità
con la quale agiscono giudici, magistrati, poliziotti e politici
che attraverso le loro tasse, le loro leggi e le loro montature si
adoperano per il mantenimento di quella che essi definiscono una
"democrazia libera" e nel contempo distruggono chiunque tenti di
resistere ai loro attacchi.

Proprio in questo momento tre persone sono in prigione per essere
state coerenti con le loro idee. La speculazione edilizia, promossa
da chi ha il potere e trae guadagno da essa, ha avvantaggiato i
grandi costruttori e le grandi agenzie immobiliari, lasciandoci
indifesi di fronte agli abusi del capitalismo. A causa di questa
situazione è successo che molte persone sono rimaste senza lavoro
o svolgono un lavoro di merda, e ci siamo ipotecati un sacco
d'anni futuri.Questa aggressione ai danni dei lavoratori rimarrà
impunita, perché protetta dalle leggi e se proverete a ribellarvi
contro di essa sarete sbattuti in prigione, perché prigione e
repressione sono l'unico linguaggio usato dallo Stato per
azzittire le rivendicazioni della gente di strada.

Quattro giovani sono stati incarcerati per più di cento giorni,
vittime di una montatura poliziesca, mass-mediatica e giudiziaria.
Martedì 26 novembre uno di loro è stato rilasciato, la sua
libertà  è costata 4.000 € (L. 7.745.080). Gli altri tre restano
in prigione sotto il regime FIES-3, possono accedere solo alla
palestra e qualsiasi altro tipo di attività  all'interno della
prigione gli è vietato, subiscono restrizioni nella corrispondenza
e possono ricevere visite esterne solo da parte dei parenti più
stretti. Ora il caso è passato nelle mani dell'Audiencia
nacional perché la Audiencia provincial di Valencia ha negato loro
la libertà .

Questo caso è usato come strumento politico, giacché la corte non
sta giudicando delle azioni, bensì sta montando una campagna
contro le idee libertarie e contro coloro che si ribellano. Le
prove su cui si basa non sono per nulla solide e qualificano come
reato di terrorismo il possesso di libri, foto, poster e
pubblicazioni ... violando il più elementare diritto alla libertà
di espressione.

Chiediamo la libertà immediata delle persone incarcerate senza
prove in seguito a questa palese montatura politica. Siamo
anarchici non criminali. Gli unici criminali e veri delinquenti
sono coloro che ci obbligano a sopravvivere mentre si arricchiscono
alle nostre spalle.

Nessuna repressione, nessuna prigione, nessuna legge fermerà la
nostra lotta contro ogni forma di autorità e per la libertà.

MORTE ALLO STATO, VIVA L'ANARCHIA!!

Maggiori informazioni su:
http://www.nodo50.org/cartelera_libertaria
http://www.chentolos.com
http://www.alasbarricadas.org




*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center