A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Lo spezzone autorganizzato del 15/02 a Roma

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 17 Feb 2003 23:39:57 +0100 (CET)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Da: usiait1@virgilio.it

RIUSCITO LO SPEZZONE AUTORGANIZZATO LIBERTARIO E RIVOLUZIONARIO
AL CORTEO DEL 15 FEBBRAIO 2003 A ROMA.

In una giornata di grande mobilitazione a livello internazionale
CONTRO LA GUERRA, con i circa 3 milioni di persone in Piazza a
Roma, anche la stampa ha notato la presenza di un settore
autorganizzato libertario e rivoluzionario. Nonostante le
difficoltÓ a raccogliersi tutti insieme, anche per la necessitÓ
di muoversi presto da Porta San Paolo per non restare in fondo,
mentre ancora non erano arrivate alcune delegazioni in
particolare di immigrati e di studenti, possiamo dire che l'idea
dell'USI di unificare strutture di base, associazioni
autogestite ed organizzazioni libertarie ha avuto un buon
successo.

Quasi 2000 compagni e compagne, fratelli e sorelle immigrati/e,
studenti e studentesse hanno dato vita ad uno spezzone
autorganizzato e autogestito dietro al camioncino dell'USI AIT
(Federazioni del Lazio, del Friuli, della Toscana) in
rappresentanza dell'UNIONE SINDACALE ITALIANA, della FEDERAZIONE
ANARCHICA ITALIANA, della FEDERAZIONE DEI COMUNISTI ANARCHICI,
di SOCIALISMO RIVOLUZIONARIO, della LIBERA ASSOCIAZIONE DI BASE,
dell'ASSOCIAZIONE ANTIRAZZISTA e INTERETNICA "3 FEBBRAIO", di
GIOVENTU' LIBERTARIA, di strutture studentesche autogestite e
indipendenti, di circoli anarchici e cooperative autogestite.

Le bandiere rosse  e nere erano molto visibili in questo
spezzone e sul camioncino che l'USI aveva messo a disposizione
di tutti/e; uno spezzone di corteo che ha manifestato anche per
dare un segnale diverso, rispetto alle scelte al ribasso dei
social forum, per dar vita ad un movimento libertario e
rivoluzionario contro la guerra, capace di intervenire anche
nelle situazioni a livello locale (l'USI di UDINE ha dato la sua
adesione a nome della Segreteria collegiale nazionale e
parteciperÓ alla Manifestazione regionale del 22 febbraio in
Friuli). Anche il percorso praticato Ŕ stato per molti versi
AUTOGESTITO - da Porta S. Paolo, storico luogo di incontro della
memoria antifascista, il nostro settore si Ŕ infilato per il
Colosseo, Via Labicana fino a lambire Piazza S. Giovanni e
terminare a Piazza S. Croce in Gerusalemme con comizio
alternativo e volantinaggio, con momenti di informazione e
comunicazione "fuori dal coro" che hanno riscontrato un forte
consenso anche tra i partecipanti alla manifestazione
"ufficiale".

L'obiettivo Ŕ quello di non essere pi¨ sottoposti alle
indicazioni dei partiti o agli interessi elettoralistici o
istituzionali per una vera alternativa autorganizzata nella
societÓ al di fuori della logica degli Stati e dei "loro"
organismi sopranazionali.

Le parole d'ordine erano del resto molto chiare: CONTRO TUTTE LE
GUERRE E TUTTI GLI ESERCITI; FERMIAMO IL RAZZISMO E LA VIOLENZA
DEGLI STATI; SOLIDARIETA' CON I POPOLI DEL MONDO.

Sono queste le parole riecheggiate nei molti interventi al
Comizio conclusivo in Piazza Santa Croce in Gerusalemme, a poca
distanza da Piazza San Giovanni, assieme ad un impegno per un
futuro percorso unitario delle strutture promotrici, sia nei
confronti della GUERRA che nel quotidiano intervento contro
questo sistema economico e le sue leggi razziste.

Per continuare la nostra opposizione alla guerra e al potere,
rivolgiamo un appello a tutte le strutture, le associazioni, le
individualitÓ, per incontrarci al pi¨ presto anche a livello
locale, per costruire insieme un percorso che sappia dar vita a
momenti di mobilitazione, di comunicazione e di
controinformazione sul territorio, nelle scuole, nei posti di
lavoro.

Anche per questo diamo la piena disponibilitÓ dell'UNIONE
SINDACALE ITALIANA e delle sue strutture, utilizzando le e-mail:
usiait1@virgilio.it; contatti@usiait.it.


               UNIONE SINDACALE ITALIANA
Sede nazionale: Via Iside 12 00184 Roma; tel. 06/70451981 - fax
06/77201444




*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center