A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ The.Supplement
First few lines of all posts of last 24 hours || of past 30 days | of 2002 | of 2003

Syndication Of A-Infos - including RDF | How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups
{Info on A-Infos}

(it) Palermo: Gli anarchici non dimenticano

From worker-a-infos-it@ainfos.ca (Flow System)
Date Mon, 15 Dec 2003 13:37:28 +0100 (CET)


________________________________________________
A - I N F O S N E W S S E R V I C E
http://www.ainfos.ca/
http://ainfos.ca/index24.html
________________________________________________

Nei giorni 12 e 13 dicembre anarchiche e anarchici palermitani hanno
voluto ricordare i tragici fatti del 1969 con una due giorni di
incontro, dibattito e comunicazione di strada. Venerdi 12 nell’aula
seminari della facoltà di Lettere e Filosofia si è tenuto un dibattito
sulla strategia della tensione in senso storico e sulle odierne
dinamiche del terrorismo globale.
L’incontro è stato molto apprezzato per il buon spessore degli
interventi dei relatori e per la discussione che ne è scaturita. Sono
intervenuti - tra gli altri - Antonio Cardella militante storico della
FAI e Salvo Vaccaro dell’Università di Palermo.

Il tema dell’autogoverno del territorio nelle sue diverse declinazioni e
proposte assunte in Italia e nel resto del mondo, ha fatto da
contraltare all’analisi delle attuali dinamiche politiche improntate al
ricatto della guerra permanente e globale.

La mancanza di una progettualità complessiva che riesca ad unificare le
istanze di cambiamento sociale in molti e diversi punti del mondo è la
causa principale - per il momento - dell’incapacità dei movimenti di
invertire radicalmente il corso degli eventi.

Sabato 13 si è svolta - in una Palermo natalizia assediata dal
nevrotico traffico delle festività - la Street parade contro il
terrorismo di Stato di ieri e di oggi.

Una cospicua presenza di carabinieri e polizia non ha impedito la
comunicazione alla cittadinanza dei contenuti della manifestazione.

Uno dei momenti più significativi dell’iniziativa si è avuto quando il
corteo ha fatto una sosta ai Quattro Canti di Città (incrocio tra le due
principali arterie del centro storico) e dall’altoparlante è stato
ricordato ai palermitani che l’amministrazione comunale che li governa è
l’espressione politica del blocco di comando clerico-mafioso-fascista che
impedisce a questa città una reale risoluzione delle tante
emergenze sociali che la affliggono. Non è con la politica dei grandi
eventi mondani, della carità pelosa o del temporeggiamento che si
risolvono problemi strutturali come la mancanza di case, di lavoro e di
servizi.


TAZ laboratorio di comunicazione libertaria

[da indymedia]




*******
*******
****** A-Infos News Service *****
Notizie su e per gli anarchici

Per iscriversi -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
Per informazioni -> http://www.ainfos.ca/it
Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca



A-Infos Information Center