A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Trke_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) CIB Unicobas e Uno Straccio di PACE

From Worker <a-infos-it@ainfos.ca>
Date Tue, 29 Oct 2002 05:11:32 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

FWD: 
From: "CIB - formazione professionale" <formazione.professionale@cib-unicobas.it>  

Uno Straccio di PACE


La Confederazione Italiana di Base, su proposta della Categoria
della Formazione Professionale, nel corso dell'ultima conferenza
di organizzazione, ha deliberato di aderire alla iniziativa di
Emergency:



Uno Straccio di PACE

Cari amici,

"Fuori l'Italia dalla guerra", firmato ormai da oltre
duecentomila persone, non  pi soltanto un appello, ma diventa
una iniziativa per sensibilizzare i cittadini, le famiglie italiane.

Siamo convinti - e ne abbiamo ogni giorno nuove conferme - che
la grande maggioranza dei nostri concittadini sia contraria alla
guerra, in particolare alla nuova guerra contro l'Iraq che 
ormai all'orizzonte.

Per rendere visibile questa "opinione pubblica" che crediamo
trascurata e oscurata da molti giornali e televisioni, chiediamo
un gesto, una testimonianza: appendere stracci bianchi, bandiere
di pace, alle finestre e ai balconi delle nostre case e dei
luoghi di lavoro ma anche annodare un piccolo straccetto bianco
al polso, alla borsetta, allo zaino, alla bicicletta, al
guinzaglio del cane: ovunque sia visibile.

Uno straccio di pace  un modo semplice per far sapere che
vogliamo trovare nuove forme di stare insieme, nuovi modi per
risolvere i problemi che non siano la violenza, il terrorismo, la guerra.

Dobbiamo vincere una sorta di pudore, di timidezza, e dobbiamo
credere che sia possibile: se i duecentomila che hanno firmato
l'appello di Emergency - e ogni giorno diecimila persone si
aggiungono all'elenco - esponessero uno straccio di pace - la
cosa non potrebbe pi essere ignorata o censurata.

Duecentomila stracci di pace potrebbero addirittura
rappresentare una massa critica capace di innescare una reazione
a catena.

E' una scommessa difficile, ma non dobbiamo perderla. O
riusciamo a tenere "Fuori l'Italia dalla guerra" o non sar
possibile neppure tenere la guerra fuori dall'Italia.

E' un impegno che vi chiediamo,  la prima di tante iniziative
che, insieme con altre organizzazioni, vi proporremo per i
prossimi mesi.

Tenere l'Italia fuori dalla guerra  davvero nelle nostre mani.

Buon lavoro a tutti noi

Gino Strada



cordiali saluti.



--
http://www.cib-unicobas.it/FP/




*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center