A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages
{Info on A-Infos}

(it) Umanità Nova n.32 - Sciopero generale!

From Worker <a-infos-it@ainfos.ca>
Date Tue, 8 Oct 2002 07:41:28 -0400 (EDT)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Da "Umanità Nova" n. 32 del 6 ottobre 2002 


Sciopero generale!
Contro la guerra ed il razzismo per le libertà sociali 


Nel luglio dell'anno scorso, durante il G8, la coalizione
"Anarchici contro il G8" scelse, dal momento che lo aveva
richiesto, come appuntamento principale di tutte le iniziative
in corso, lo sciopero generale indetto per il 20 luglio dal
sindacalismo di base. Non lo scegliemmo a caso per due ordini di
ragioni:

Perché (ritenemmo) riteniamo che l'opposizione al capitalismo o
è di classe o non è;

Perché (ritenemmo) riteniamo che, nonostante tutte le
differenze, il sindacalismo di base sia uno dei luoghi
principali dove condurre la lotta al sistema ed un interlocutore
credibile di molte iniziative contingenti.

Lo pensavamo durante il G8, dove il sindacalismo di base, senza
troppi infingimenti e tatticismi proclamò lo sciopero generale,
quando la FIOM nascondeva le proprie responsabilità sindacali
dietro il velo del Genova Social Forum, ma lo pensavamo anche
prima quando unici, ancora una volta, i sindacati di base
proclamarono lo sciopero generale contro la guerra in Kossovo e
poi contro la guerra in Afganistan. Non si tratta di tessere
elogi sperticati ad organizzazioni di cui vediamo bene i limiti
ed i contorni, ma semplicemente di riportare a verità quando sta
accadendo: in Italia, ma credo anche nel resto del mondo, c'è
questa inveterata prassi che tende ad unire in un'univoca corale
voci un tempo assai dissenzienti in nome di un tanto funesto
quanto abusato "quello che è stato è stato, scordiamoci il
passato". Noi invece abbiamo l'inveterata abitudine di ricordare
i silenzi complici della CGIL (tranne quelli della sua
componente interna, l'allora "Alternativa sindacale") durante la
guerra del "compagno" D'Alema così come durante la guerra Afgana
dove tutti/ e ripeto tutti/e i deputati della sinistra diessina
votarono a favore dell'intervento bellico. Così come non
scordiamo che la precarizzazione, negli ultimi dieci anni, del
mondo del lavoro partiva con le sinistre al governo e con la
CGIL di appoggio: come non fare mente locale all'introduzione
del lavoro interinale, delle co.co.co, dell'apprendistato sino a
24-26 anni al nord e 29 al sud, del precariato degli l.s.u....
del tanto famoso quanto famigerato pacchetto Treu nel 1997 (con
l'appoggio di Rifondazione allora ancora governativa)? Ma non
dimentichiamo nemmeno l'introduzione delle leggi anti-sciopero e
delle regolamentazioni sindacali che ora si stanno torcendo
contro la stessa CGIL che le aveva votate. E potrei continuare a
lungo, ma una cosa è certa: quello che oggi stanno facendo gli
attuali governanti in maniera tanto rovinosa poggia sulle basi
che altri prepararono in tempi passati che portano un nome,
l'Ulivo ed un cognome, CGIL CISL e UIL.

Ed è per questo che sosteniamo la coerenza di chi, come i
sindacati di base, rivendicano ciò che avevano sempre
rivendicato (diritti reali e democrazia reale) e contrastano
quello che avevano sempre contrastato: guerre, razzismo,
precariato...

E con loro saremo il 18 ottobre durante lo sciopero generale.

Pietro Stara 



http://www.ecn.org/uenne/



*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center