A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ All_other_languages
{Info on A-Infos}

(it) La guerra dell'impero

From ponte <ponte@ecn.org>
Date Tue, 8 Oct 2002 07:24:18 -0400 (EDT)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Sul sito del Circolo Anarchico Ponte della Ghisolfa potrete trovare la lista 
delle installazioni atomiche militari americane.

Ci sembra giusto ricordare che chi si straccia le vesti per la corsa atomica 
irakena Ŕ la maggiore potenza nucleare al mondo.


LA GUERRA DELL'IMPERO.

Il petroliere texano e il dittatore  irakeno corrono verso la guerra?
A noi non piacciono nÚ Bush nÚ Saddam, non ci schieriamo con nessuno dei 
due; ci interessa, per˛ qualche riflessione e qualche precisazione.

Ufficialmente la guerra che gli USA e i loro alleati vogliono muovere 
all'Iraq Ŕ motivata dai tentativi del regime di Saddam Hussein di dotarsi di 
armamenti di nucleari. Si sbandierano "prove" del riarmo irakeno che lasciano 
a dir poco perplessi, si lanciano ultimatum anche quando la controparte si 
mostra disponibile alle ispezioni dell'ONU. Questa guerra DEVE essere fatta, 
a tutti i costi. La macchina della propaganda Ŕ partita, i bombardieri e i tanks 
scaldano i motori. E come in ogni guerra la prima vittima Ŕ la veritÓ. Una 
veritÓ rimossa, cancellata, annientata Ŕ questa: chi punta il dito contro il 
riarmo nucleare irakeno Ŕ il principale detentore e produttore di bombe 
atomiche. Gli USA non solo posseggono un enorme arsenale nucleare, ma 
sono anche gli unici ad avere usato l'arma atomica in guerra e contro la 
popolazione civile. 

Sostengono la tesi secondo la quale "solo le democrazie possono 
legittimamente dotarsi di armi di distruzione di massa, se tali armi fossero in 
mano alle dittature il mondo sarebbe in pericolo",noi preferiamo credere che 
CHIUNQUE possegga armi atomiche sia un pericolo per l'umanitÓ. Pensiamo 
di compiere un'azione utile nel ricordare quanto sia micidiale l'arsenale di 
terrore degli USA ( nell'elenco sono presenti anche le basi situate all'estero, 
Italia compresa ).

Ma allora perchŔ si vuole la guerra? Per motivi economici, per il controllo 
delle fonti di energia ( petrolio ), per colpire chi non obbedisce ai padroni del 
mondo. Per questi motivi, ma soprattutto perchŔ in un mondo globalizzato 
come il nostro la guerra sarÓ sempre presente. Non sarÓ pi¨ uno dei possibili 
strumenti usati dagli stati per risolvere le loro contese: in un mondo dominato 
da un'unica super potenza la guerra sarÓ il collante perfetto per tenere insieme 
il sistema, per nascondere le enormi ingiustizie che esso crea. Siamo 
permanentemente in guerra: i detentori del potere contro il resto del pianeta. 
La giustizia Ŕ la migliore garanzia per la pace, ma parliamo di giustizia tra 
popoli, non tra gli stati e i loro apparati. In una prospettiva libertaria, 
federalista, antimilitarista e antistatale va trovata la soluzione ai drammi 
odierni.

http://www.ecn.org/ponte



*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center