A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) UmanitÓ Nova n.39 - Manifestazioni per la scarcerazione degli arrestati

From Worker <a-infos-it@ainfos.ca>
Date Mon, 25 Nov 2002 07:44:26 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Da "UmanitÓ Nova" n. 39 del 24 novembre 2002 

In nome della LibertÓ
Manifestazioni per la scarcerazione degli arrestati 
Cortei, sit-in, blocchi stradali, assemblee per la liberazione degli arrestati
In nome della libertÓ 

In tutt'Italia si sono succedute manifestazioni, sit-in,
assemblee di protesta contro gli arresti di 20 esponenti del
movimento no-global del meridione d'Italia effettuati all'alba
di venerdý 15 novembre per ordine della magistratura cosentina.
Alla redazione di UN sono pervenuti molti resoconti dalle varie
localitÓ, che, per motivi di spazio, Ŕ impossibile riportare
integralmente. Ve ne proponiamo una libera sintesi.

Cominciamo da Cosenza, dove le iniziative sono state pressochÚ
continue: assemblee e cortei spontanei si sono succeduti nelle
giornate del 16 e del 17. La partecipazione degli anarchici
della regione Ŕ stata costante con volantinaggi, interventi di
controinformazione e solidarietÓ. Molto apprezzato ed applaudito
l'intervento di piazza di un compagno della FAI di Spezzano. A
pagina 8 trovate il comunicato emesso da varie realtÓ anarchiche
calabresi in cui si annunciano le prossime iniziative: assemblea
nazionale il 22 e corteo il 23 a Cosenza. 

A Palermo giÓ il venerdý 15 si Ŕ tenuto un sit-in in prefettura
mentre il 16 un corteo di alcune migliaia di persone ha
attraversato il centro cittadino. Ha partecipato un vasto arco
di forze politiche, sindacali, dell'associazionismo: centri
sociali, Rifondazione, Forum Sociale, pacifisti, qualche Ds,
cigiellini e, ovviamente, gli anarchici. La cittÓ, squassata
dalla crisi Fiat, ha risposto con decisione alle manovra
repressiva di una magistratura ossequiosa nei confronti del potere.

Dietro lo striscione "liberi tutti" un centinaio di compagni,
tra cui diversi anarchici, ha manifestato sabato 16 ad Imola.

A Parma il presidio del sabato organizzato, tra gli altri, da
anarchici, comunisti, esponenti di Ya Basta, Carc, ex autonomi
si Ŕ trasformato in corteo spontaneo che ha percorso le vie del
centro bloccando la circolazione delle auto.

Anche a Cuneo il presidio in prefettura si Ŕ trasformato in
corteo non autorizzato con blocco della principale via della
cittÓ. Erano presenti gli anarchici della FAI, quelli del
Collettivo "Vanzetti" e del Collettivo libertario cuneese, il
centro sociale Babylon di Bra e Rifondazione.

Circa duemila persone hanno dato vita ad una manifestazione nel
pomeriggio del 15 a Bologna. C'erano sindacati di base,
collettivi universitari, gruppi anarchici, disobbedienti,
Rifondazione, Social Forum. Gli anarchici hanno sfilato dietro
allo striscione "Siamo tutti sovversivi". La mobilitazione
continua e si salda con le innumerevoli occasioni di lotta che
sono in essere in queste settimane: scioperi di categoria per i
contratti, la mobilitazione dei metalmeccanici in solidarietÓ
con gli operai della FIAT, le lotte contro i CPT, le occupazioni
per dare casa ai migranti, l'opposizione alla guerra in IRAQ...

Presidio in Prefettura e poi blocco stradale in piazza Corvetto
l'iniziativa di protesta svoltasi a Genova.

A Torino si Ŕ cominciato il venerdý con una protesta
concretatasi in un presidio sotto la prefettura che, nonostante
fosse stato annunciato solo poche ore prima, ha visto una
discreta partecipazione: circa 400 compagni di varie aree.
C'erano autonomi e disobbedienti, Giovani Comunisti e Carc,
Sinistra Giovanile, Cobas, Cambiare Rotta e sinistra varia. Gli
anarchici erano presenti con bandiere e volantini. Il presidio
si Ŕ poi trasformato in corteo non autorizzato per la
centralissima piazza Castello dove sono stati effettuati blocchi
stradali delle principali vie. 

Replica martedý 19 con un corteo serale di alcune migliaia di
persone organizzato dal Social Forum. Da piazza Arbarello alla
sede della RAI per le vie del centro al grido di "siamo tutti
sovversivi". La Fat era presente con un proprio spezzone.

Anche a Milano si sono svolte manifestazioni in solidarietÓ con
i compagni e le compagne arrestate.

Sabato 16 alcune migliaia di persone si sono concentrate in un
presidio in piazza S. Babila.

Tanta gente, ma pochissime bandiere e striscioni di
organizzazioni: coloro che si erano trovati in piazza sentivano
la necessitÓ di manifestare la loro rabbia per la situazione
repressiva in atto e la loro solidarietÓ agli arrestati al di lÓ
degli schieramenti che erano tra i pi¨ vari. Il presidio si Ŕ
poi trasformato in un corteo che ha attraversato le vie della cittÓ.

Oltre seimila persone sono assiepate in piazza della Repubblica
ben prima della partenza del corteo che sabato pomeriggio ha
invaso le strade del centro di Roma. Lo striscione di apertura
riporta la scritta "Il movimento non si arresta. Libere tutte.
Liberi tutti". Alla fine in piazza Venezia ci saranno parecchie
migliaia di persone in pi¨: il corteo si gonfia lungo il percorso.

Come scriveva il compagno Legrand nella sua cronaca "In nome
della libertÓ siamo stati senza dubbio meno di quanto vorremmo,
ma sicuramente pi¨ di quanto vorrebbero.

In nome della libertÓ.


A cura di Eufelia. Liberamente tratto dalle cronache giunteci da
Cosenza, Palermo, Imola, Parma, Cuneo, Bologna, Torino, Milano,
Roma 




http://www.ecn.org/uenne/


*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center