A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ TŘrkše_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Contro le nuove carceri

From "www.anarcotico.net" <info@anarcotico.net>
Date Tue, 12 Nov 2002 05:48:44 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Contro le nuove carceri, occupiamo i cantieri
Appello per una riunione di preparazione

11.000 nuove celle sono attualmente in costruzione in Francia.
Contrariamente a quanto ci Ŕ stato fatto credere gli svariati programmi di
costruzione di nuove prigioni non sono mai serviti a rimpiazzare le carceri
vecchie e fatiscenti, ma sempre e solo a rinchiudere un maggior numero di
persone.

11.000 nuove celle, daranno la possibilitÓ di rinchiudere 30.000 persone in
pi¨ e di porre sotto tutela giudiziaria all'incirca 40.000 persone (tramite
misure "alternative" quali la libertÓ condizionata, i bracciali elettronici,
l'affidamento, l'obbligo di lavorare per rimborsare le parti civili ...).

Per riempire queste nuove prigioni, sono stai creati dei nuovi reati. Ad
essere colpiti da tali dispositivi di legge sono in primo luogo i bambini: l
'etÓ della responsabilitÓ penale Ŕ stata abbassata a 13 anni e giÓ a 10 anni
possono essere processati. Dopo i bambini sono attaccati tutti coloro che
non rientrano nel prototipo del "cittadino modello" (lavoro, famiglia,
macchina ...): chi vive di elemosina o di prostituzione, chi non paga i
biglietti dei mezzi pubblici, chi viaggia, chi occupa le case e i terreni,
chi si incontra negli androni, chi organizza dei free-party ...

A prima vista queste misure sembrano toccare soltanto delle minoranze, ma in
realtÓ riguardano l'intera societÓ: accrescono il potere della polizia
pubblica e di quella privata, permettono persino di controllare la posta
elettronica, creano dei "contratti locali di sicurezza" e una "giustizia di
prossimitÓ" ...
La prigione non Ŕ un mondo separato: Ŕ la spada di Damocle sospesa su tutte
le teste.

Dopo la libera circolazione delle merci e la moneta unica, l'Europa si
appresta a costruire uno spazio giudiziario comune. Gli stati europei stanno
uniformando le proprie leggi di sicurezza sui modelli nazionali pi¨
repressivi. L'impresa Europa si Ŕ dotata dei mezzi polizieschi e giudiziari
pi¨ idonei (Europol, Sistema Informatico di Schengen, mandato di cattura
europeo, ecc). I ministri europei si stanno accordando per la costruzione di
strutture in grado di sfruttarci meglio e rinchiuderci.

Mobilitiamoci per bloccare la costruzione di nuove carceri aprendo una
breccia nel muro di questa societÓ-penitenziario.
Occupiamo un cantiere e facciamone un uso migliore di quello a cui Ŕ
destinato!

Il luogo dell'occupazione del cantiere non Ŕ ancora stato deciso. L'
accampamento potrebbe aver luogo alla fine dell'estate del 2003.

Questa iniziativa si rivolge a quelli che si oppongono alla logica della
"sicurezza totale".

La prima riunione di preparazione si terrÓ a Montreuil (un quartiere nella
periferia di Parigi) tra il 18 e il 19 gennaio 2003

Contatti internet:
scilbaro@caramail.com
butterfly@resiste.net






*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center