A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) Lotta di Classe No.69 - Vergogna, i savoia

From Worker <a-infos-it@ainfos.ca>
Date Sat, 2 Nov 2002 08:56:59 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Lotta di Classe No.69 - Nov. 2002 


Vergogna, i savoia

Ho trovato un numero de L’ Espresso di alcuni mesi fa con un
articolo sull’armadio della vergogna, in questo armadio tenuto
"nascosto" vengono raccolte informazioni e foto su tutti gli
eccidi che non hanno trovato nessun colpevole nonostante lo
stesso articolo evidenzia tracce dei colpevoli e in qualche caso
addirittura foto e particolari che se si non si fossero
tralasciati avrebbero potuto far rintracciare ed individuare i
colpevoli. Mi sono trovata di fronte ad una nutrita serie di
fotografie di quelli che sono stati gli eccidi fatti dai nazisti
con l’appoggio dei fascisti di interi paesi dell’Italia
centrale, con bambini trucidati , con tanti giovani civili che
furono legati con filo di ferro a dei pali e poi fucilati, dei
corpi torturati dei cosiddetti disertori della repubblica di
Salò, foto di resti di donne e bambine prima trucidati e poi
carbonizzati . Foto che mi sono apparse ancora più agghiaccianti
perché contemporaneamente i vari telegiornali facevano scorrere
le facce compiaciute degli eredi della famiglia savoia,
spiegando come detta famiglia al suo rientro in Italia, voluto
senz’altro oramai da tutti i cittadini italiani di qualsiasi
idea politica, cioè da tutto l’arco costituzionale, avrà diritto
al reintegro di tutti i beni, non solo, ma i cittadini italiani
dovranno anche, con le tasse, pagare la scorta a tutti i
componenti. Mi chiedo come sia possibile dimenticare quella che
è stata la storia, la reale casa savoia è stata coinvolta
direttamente nella salita al potere del fascismo come è stata
direttamente responsabile delle leggi razziali e soprattutto
della violenza sociale che il fascismo ha perpetuato nel
ventennio. Le forze politiche cosiddette di sinistra sono
sembrate contente del rientro di questa famiglia, molto
probabilmente come sempre sarà stata dato il lasciapassare ai
savoia in cambio di altro favore politico. Certamente di fronte
agli eccidi, alla memoria storica di quello che è accaduto in
Italia dal 1922 al 1945 non mi sento sorpresa a pensare che
addirittura il popolo di sinistra, tutti gli
pseudointellettuali, storici, registi , giornalisti,
opinionisti, ecc. hanno scordato completamente, hanno deciso che
ormai non essendoci quasi più i protagonisti di quell’epoca si
può soprassedere alla norma transitoria della Costituzione
facendo rientrare quel povero spirito italiano di Vittorio
Emanuele e di quel suo bel figlioletto . Si sa in questi periodi
bui anche la memoria storica va tenuta ben sottoterra: tutto fa
coscienza! Ma noi sappiamo che già all’epoca, la sinistra di
potere, commerciava sulla pelle dei combattenti della
resistenza, conosciamo gli appelli del "compagno Togliatti" ai
fascisti, delle sanatorie volute da Togliatti per i fascisti
nella pubblica amministrazione e negli apparati dello stato,
come successivamente la guerra, il partito comunista ha
perseguito una politica di svuotamento del carattere di rivolta
sociale che per alcune componenti degli organismi della
resistenza prima e di molti compagni dopo erano insiti nella
lotta contro il fascismo. Di fronte a tanta indifferenza mi
sento di dover derogare alle mie profonde convinzioni che le
colpe dei padri non ricadano sui figli. Ma qui non stiamo
parlando di singole ed individuali colpe ma di eventi storici
che hanno coinvolto dei re che sono stati colpevoli di milioni
di morti e che sono stati cacciati da un intero popolo e di
fatto solo la non memoria e il non rispetto per questi milioni
di morti stanno riportando in Italia. La famiglia savoia, grazie
soprattutto alla politica di accomodamento tenuta dalla
sinistra, che pure di questi morti si è sciacquata la bocca e
che purtroppo hanno fatto fare carriera a tanti suoi uomini che
oggi hanno dimenticato tutto oppure si giustificano con il
patriottismo fetale "siamo tutti Italiani", che può rientrare.
Il revisionismo storico è patrimonio di questa gentaglia. Per
noi è sempre valido il detto :"che l’ultimo re sia impiccato con
le budella dell’ultimo papa". Noi non possiamo dimenticare,
nessuna confusione ci può essere fra vittime e carnefici. I
fascisti in doppio petto possono piacere solo ai diessini e loro
compagni. La famiglia savoia non può cancellare le
responsabilità storiche e non sappiamo che farcene di altri
parassiti, ne abbiamo anche troppi.  

PINA Firenze


AVANTI SAVOIA SI VA! 
 
Vorrei ringraziare tutti, soprattutto anche quelli di sinistra
che hanno capito e hanno votato per poterci far rientrare nel
nostro Paese anche come privati cittadini" dice Vittorio
Emanuele di Savoia.

la repubblica 5 febbraio 2002-10-19

 


http://www.lottadiclasse.it/


*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center