A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) natale a casa Agnelli: corteo il 24 12

From "Umanità Nova redazione torinese" <fat@inrete.it>
Date Fri, 20 Dec 2002 10:09:52 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

Facciamo la "festa" al padrone!

Martedì 24 dicembre si terrà un corteo, che, dopo aver
attraversato il centro si dirigerà in collina alla villa degli
Agnelli. L'appuntamento è alle ore 10 in piazza Castello nei
pressi della prefettura.

L'iniziativa è promossa dal Comitato di lotta torinese per il
sostegno ai lavoratori della Fiat.

La Federazione Anarchica Torinese sarà presente con un proprio
spezzone.

Per info e contatti:
338 6594361 oppure 011 857850



Di seguito il volantino distribuito in questi giorni dal
Comitato promotore.

FIAT: I LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE PERDONO IL SALARIO
AGNELLI, BANCHE E GM GUADAGNANO. IL GOVERNO MENTE

Negli ultimi giorni, per sostenere l’accordo fatto con la Fiat
che mette sul lastrico migliaia di lavoratori, il ministro
Maroni ed il presidente del Consiglio Berlusconi hanno
minimizzato i danni per i lavoratori sostenendo che ricevono
l’80% della loro normale retribuzione. 

In realtà un lavoratore, senza carichi di famiglia, con la
tassazione in atto nel 2002, perde dal 39% al 51% della
retribuzione netta secondo il livello d’inquadramento. Questo il
dettaglio:

* Un lavoratore di 3° livello, a fronte di un salario netto
annuo di 12800 euro, riceverà 7828 Euro, con una perdita pari al 39%.

* Un lavoratore di 4° livello, a fronte di un salario netto
annuo di 13400 euro, riceverà 7828 Euro, con una perdita pari al 42%. 

* Un lavoratore di 5° livello, a fronte di un salario netto
annuo di 16000 euro, riceverà 9198 Euro, con una perdita pari al 43%.

* Un lavoratore di 6° livello, a fronte di un salario netto
annuo di 18700 euro, riceverà 9198 Euro, con una perdita pari al 51%.

Da anni l’integrazione non è dell’80% della retribuzione ma è
soggetta ad un limite massimo, fissato per il 2002 a 733.12 euro
per 12 mesi, al netto dei contributi previdenziali, per chi ha
una retribuzione media mensile di 1679 euro e 881.14 euro per
chi ha una retribuzione superiore al limite medio mensile sopraccitato.

Non si deve dimenticare, infatti, che i lavoratori in cassa
integrazione perdono la tredicesima e il premio di produzione
con l’effetto di vedere il loro salario ridotto al di sotto
della soglia di sopravvivenza. Altro che "assistenza" da parte
della collettività come vaneggia il capo del governo!!!!

Come rivendicazioni immediate chiediamo che:

1) il governo si impegni ad erogare ai lavoratori Fiat in Cigs
l’80% della retribuzione così come sostenuto dal Presidente del
Consiglio Berlusconi e dal Ministro Maroni, modificando la
relativa legge

2) ai lavoratori in cassa integrazione che sono in affitto sia
dato un contributo all'affitto pari al 90% del canone di
locazione sostenuto attraverso l'aumento delle disponibilità
finanziarie del fondo sociale della legge 431/98 ripartito alle
regioni interessate;

3) i lavoratori che stanno sostenendo mutui per l'acquisto della
casa siano esentati dal pagare gli interessi sui mutui e che
questi siano a carico dello Stato; 

4) i lavoratori proprietari di alloggi utilizzati come prima
casa siano esentati dal pagamento dell'ICI a partire dal saldo
di dicembre.

5) il comune garantisca la gratuità dei trasporti, delle mense
scolastiche, di luce, acqua, gas per i cassaintegrati.
      
Non lasciamo isolati gli operai e le operaie FIAT nella lotta
contro i licenziamenti mascherati da cassa integrazione. Essi
non si trovano contro solo il governo e gli interessi della
proprietà legata alla famiglia Agnelli ma anche una cordata di
istituti bancari e finanziari protetti dal governatore di
Bankitalia Fazio che sono presenti in tutte le operazioni del
gruppo FIAT

MARTEDÌ 24 DICEMBRE ALLE 10 TROVIAMOCI IN PIAZZA CASTELLO
(davanti alla Prefettura) 
E ANDIAMO A CASA AGNELLI PER LA VIGILIA DI NATALE 

Contribuiamo alla CASSA DI RESISTENZA per sostenere le lotte dei
lavoratori (COMITATO DI LOTTA TORINESE PER IL SOSTEGNO AI
LAVORATORI DELLA FIAT, c/c bancario pro n. 511610, BANCA
POPOLARE ETICA, Ag. di PADOVA, CAB 12100, ABI 5018)


COMITATO DI LOTTA TORINESE 
PER IL SOSTEGNO AI LAVORATORI DELLA FIAT



*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center