A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages _The.Supplement
{Info on A-Infos}

(it) No global nel mirino: 9 arresti per il G8 [ALT.MEDIA]

From Meletta <meletta@aconet.it>
Date Wed, 4 Dec 2002 05:29:00 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

No global nel mirino: 9 arresti per il G8


I reati contestati sono quelli di saccheggio e devastazione. Per i 
manifestanti di Genova non viene ipotezzata l'associazione sovversiva. 
Nove di loro andranno in carcere.


1
GENOVA ­ Prima Napoli. Ora Genova. I manifestanti No global tornano nel 
mirino della magistratura. Che, questa volta, accusa ventitré manifestanti 
No global di devastazione e saccheggio, incendio, fabbricazione, porto e 
detenzione di materiale esplodente, porto e detenzione di arma impropria, 
resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Non sono stati contestati reati 
associativi.

L’ambito nel quale sarebbero stati commessi i reati contestati è quello del 
G8 di Genova. Dove, secondo il gip di Genova Elena Dalosio, alcuni 
militanti del movimento avrebbero compiuto atti di devastazione e 
saccheggio. Tra i giovani colpiti da custodia cautelare anche Massimiliano 
Monai, noto come "l'uomo della trave" per aver partecipato all'assalto del 
defender dei carabinieri in Piazza Alimonda nel luglio del 2001, quando fu 
ucciso Carlo Giuliani. Monai è agli arresti domiciliari e nei suoi 
confronti le accuse sono di devastazione, saccheggio, resistenza aggravata 
a pubblico ufficiale per essere stato presente a vari episodi nelle zone 
tra corso Torino, via Casaregis e piazza Alimonda.

A differenza di quanto disposto dalla procura di Cosenza, che una ventina 
di giorni fa aveva portato dietro le sbarre venti No global, riportati in 
libertà dal Tribunale del Riesame di Catanzaro , non viene contestato il 
reato di associazione sovversiva.

Dei ventitré provvedimenti, che la Digos di Genova sta eseguendo da stamani 
alle quattro, nove sono di custodia cautelare in carcere, quattro sono di 
arresti domiciliari, sei obblighi di dimora.e quattroobblighi di 
presentazione all'autorità giudiziaria.

Gli indagati irreperibili sono due: una persona colpita da custodia 
cautelare e una dagli arresti domiciliari. Sono state eseguite anche 45 
perquisizioni. I manifestanti indagati sono di Genova, La Spezia, Parma, 
Milano, Pavia, Lecco, Bergamo, Brescia, Padova, Rovigo, Firenze, Roma, 
Napoli, Avellino, Reggio Calabria, Palermo, Ragusa, Messina e Catania. A 
Palermo è stato portato in carcere un esperto in informatica, mentre uno 
studente universitario è agli arresti domiciliari e una informazione di 
garanzia è stata notificata nei confronti di un docente di scuola media 
superiore.

(4 DICEMBRE 2002, ORE 8:50, aggiornato alle 10) www.ilnuovo.it

   ----
Tra gli arrestati anche un compagno di Radio Onda Rossa di Roma (aderente 
al circuito di Radio Gap già colpito dalla montatura di Cosenza)




*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca




A-Infos Information Center