A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages
{Info on A-Infos}

(it) (Fwd) SEGNALI INQUIETANTI 2 - documento della Confederazione Cobas

From "Meletta" <meletta@aconet.it>
Date Thu, 29 Aug 2002 15:10:06 -0400 (EDT)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
        http://ainfos.ca/index24.html
 ________________________________________________

------- Forwarded message follows -------
Inoltro il comunicato appena stilato dalla ConfederazioneCobas, riguardo
agli svariati recenti accadimenti che confermano  in modo assai preoccupante
la tendenza già da tempo denunciata, verso un inasprimento inaudito della
protervia repressiva degli apparati di dominio di Monsieur le Capital, su
scala planetaria.  Fra l'altro, com'è noto, la nuova campagna di "terrorismo
mediatico" lanciata da "Panorama" e inscritta in tale tendenza, insieme a
svariate altre strutture, ha direttamente colpito pure "Vis-à-Vis", che si
sta già impegnando anche nel senso indicato da* compagn* della Conf.Cobas,
ai quali vanno i suoi ringraziamenti per la solidarietà dimostratale, così
come alle altre numerosissime soggettività individuali e collettive dalle
quali le stanno pervenendo identiche manifestazioni di fraterno appoggio.

Marco Melotti per la redazione di "Vis-à-Vis"

________________________________________________
                                                    SEGNALI INQUIETANTI / 2

Continuano le provocazioni contro il Movimento e il fronte di lotta che si
oppone al neoliberismo. Dopo le incursioni nelle sedi sindacali e le
richieste di avere le liste nominative dei quadri sindacali in Molise da
parte dei carabinieri (richiesta accolta dalla CGIL), è arrivata la
schedatura dell'ASSOLOMBARDA, costola importante della Confindustria. Non
contenti di agire tramite i carabinieri, gli "incursori notturni" e le
associazioni padronali, si scatena anche la corazzata mediatica arkoriana,
che tramite il settimanale "Panorama", denuncia la "pericolosità" della rete
informatica, accusata "tout court" di essere fiancheggiatrice della lotta
armata (tra i siti citati, tutti al di sopra di ogni sospetto, Indymedia e
la rivista "Vis - à - Vis" (sic !). Su quest'ultimo fatto, già ampiamente
denunciato dagli stessi soggetti messi sotto tiro (lo stesso settimanale
spiega di essersi servito delle inchieste della polizia postale e della
Digos), non ci soffermiamo, auspicando che segua qualche querela, visto che
"lorsignori" sono molto sensibili al portafoglio, e che ciò serva a
potenziare gli strumenti dei siti informatici del Movimento. Vogliamo
rimarcare, invece, altri due fatti, di rilevanza europea: il recente arresto
di Paolo Persichetti, e la messa fuorilegge del partito basco Batasuna,
tentando di dare una lettura unitaria al tutto. Sull'arresto parigino, è
chiaro che si sta concretizzando quel coordinamento delle polizie europee
già annunciato da tempo ed oggi facilitato ed accelerato dall'omogeneità di
un'Europa per 4/5 governata dal centrodestra. L'obiettivo è quello di
rivedere la posizione assunta dai governi Mitterand e Jospin sull'
estradizione dei rifugiati politici italiani in Francia. Sulla questione
BATASUNA (ma possibile che in Italia l'unica voce istituzionale dissenziente
debba essere quella di Kossiga ?), siamo veramente al neofranchismo. Basta
ricordare che alla base della legge Aznar, che decide tra buoni e cattivi, 
c'è l'obbligo di emettere comunicati di condanna contro eventuali azioni dell
'ETA. Non basta non fiancheggiare o non "tifare". Occorre una pubblica
esternazione "contro", che non ricorda forse il giuramento di fedeltà al
regime fascista ?


Di fronte a questi fatti, come non arrivare alla conclusione di essere
davanti ad un piano repressivo preordinato e di largo respiro ? Il 
"Nuovo Ordine Mondiale", annunciato da Bush I, sembra avere attuazione 
con Bush II, e trovare il suo corollario nella guerra permanente, nella repressione
generalizzata contro i sindacati non filogovernativi, contro gli immigrati,
contro le formazioni antagoniste, insomma contro chiunque mostri di non
essere compatibile con la "Law and order" liberista.

Pertanto, rinnoviamo l'appello alla massima vigilanza, considerato anche il
clima politico del prossimo autunno, quando la "fantasia" dei soliti noti
potrebbe dispiegarsi con le modalità di una strategia della tensione,
sperimentata in più di trenta anni di storia italiana.


Roma, 27.08.2002


                                CONFEDERAZIONE COBAS


------- End of forwarded message -------




*******
                  *******
     ****** A-Infos News Service *****
          Notizie su e per gli anarchici

 Per iscriversi        -> mandare un messaggio a LISTS@AINFOS.CA e
                          nel corpo del msg scrivere SUBSCRIBE A-INFOS-IT
 Per informazioni      -> http://www.ainfos.ca/it
 Per inoltrare altrove -> includere questa sezione
 Per rispondere a questo messaggio -> a-infos-d-it@ainfos.ca





A-Infos Information Center