A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages
{Info on A-Infos}

(it) Silvano libero subito

From tactical@tmcrew.org
Date Tue, 8 Feb 2000 07:23:51 -0500


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
 ________________________________________________

Silvano libero subito

Eccoci di nuovo nelle strade e tra i palazzi della "olimpica" Torino sotto 
gli sguardi attenti di una polizia in assetto di guerra da una parte, e gli 
occhi per lo più impauriti della "gente comune" dall'altra. Sabato 5 
febbraio 2000 saremo ancora una volta in piazza con striscioni e bandiere, i 
nostri volti, coperti o scoperti, e soprattutto la nostra rabbia perché 
Silvano Pellissero, come il copione del potere richiedeva è stato condannato 
dal tribunale di Torino a 6 anni e 10 mesi di reclusione per reati 
contestati che vanno dal furto all'associazione sovversiva. Tutto questo per 
coprire gli intrecci e i traffici economici nonché una serie di omicidi 
inspiegabili nelle trame del progetto T.A.V., Treni ad Alta Velocità, che 
vedono tra i loro protagonisti i servizi segreti, l'arma dei Carabinieri e 
ben nascosta la FIAT. Non solo carcere per Silvano ma calci, pugni e 
manganelli per chi a Torino non vuole accettare questa criminale farsa. A 
proposito di farsa, signori giornalisti, chiedete alla compagna anarchica 
ricoverata in chirurgia dopo il linciaggio ad opera degli "eroici" celerini, 
se lei si definirebbe lievemente contusa come voi avete dichiarato nei 
vostri servizi televisivi. Saremo nuovamente in strada perché non abbiamo 
dimenticato Soledad ed Edoardo, "suicidati" in carcere dopo essere stati 
arrestati con le stesse accuse per le quali Silvano Pellissero è stato 
condannato (accuse peraltro decadute durante l'udienza del 13-12-'99 già 
dopo la loro morte). Le molte mani che hanno scritto questa criminale 
sceneggiatura pensano, con la sentenza tutta politica di lunedì 31 gennaio, 
di aver messo la parola fine alla loro "opera scelta".
Ma noi siamo di nuovo qui. Un nuovo, importante e necessario corteo, piccolo 
o grande che sia, per denunciare il crescente stato di polizia sulle 
italiche terre. La repressione delle istituzioni verso chi non si vuole 
omologare, verso chi dissente, verso chi vuole cambiare lo stato di cose 
presente non solo non si attenua ma si sta avviando in questi ultimi tempi 
verso "vette" che molti di noi avevano dimenticato. Non solo lager di stato 
per immigrati che non hanno commesso alcun reato se non quello inesistente 
di essere entrati clandestinamente in Italia, ma intimidazione e violenza 
contro chi sabato scorso in tutto il paese ha manifestato per chiederne la 
chiusura immediata. Senza dimenticare le cariche di "alleggerimento" di 
Napoli, Genova, Trapani e Milano, va sottolineato che i compagni romani, di 
ritorno dalla manifestazione di Firenze, sono stati selvaggiamente caricati 
e picchiati all'interno del vagone del treno, bloccato dalle forze di 
sicurezza alla fermata "speciale" di Roma Tiburtina. Improvvisazione o piano 
ben prestabilito? ..comunque sia, ecco la riscoperta del vecchio 
"armamentario" della macchina repressiva dello stato. Saremo di nuovo in 
piazza perché manganelli, denunce e nuove campagne mass-mediatiche alla 
ricerca del nemico pubblico numero uno, hanno già colpito e sempre più 
colpiranno i lavoratori, i precari, i disoccupati, gli studenti e chi nelle 
strade urlerà la propria rabbia per una vita al limite della sopravvivenza. 
Ovvero ancora noi ma non solo. Tutti noi, compresi molti di voi. Saremo di 
nuovo in piazza perché l'ignoranza volontaria è complice. Saremo di nuovo in 
piazza perché ogni ingiustizia è una ferita viva sulla nostra pelle. 
Complimenti Super Izzo, complimenti Mister Bianco… chi ben comincia è a metà 
dell'opera.

SILVANO LIBERO
LIBERTA' PER TUTTI I PRIGIONIERI POLITICI E SOCIALI
NO AI LAGER DI STATO
GIU' LE MANI DAL MOVIMENTO

Aderiamo alla manifestazione di Torino sabato 5 febbraio '00.

ZONE di CONFLITTO

                       ********
               The A-Infos News Service
      News about and of interest to anarchists
                       ********
               COMMANDS: lists@tao.ca
               REPLIES: a-infos-d@lists.tao.ca
               HELP: a-infos-org@lists.tao.ca
               WWW: http://www.ainfos.ca
               INFO: http://www.ainfos.ca/org

 To receive a-infos in one language only mail lists@tao.ca the message
                unsubscribe a-infos
                subscribe a-infos-X
 where X = en, ca, de, fr, etc. (i.e. the language code)


A-Infos
News