A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages
{Info on A-Infos}

(it) Assemblea di Firenze contro i campi lager

From officina 99 <ska@ecn.org>
Date Wed, 2 Feb 2000 05:13:17 -0500


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
 ________________________________________________

Assemblea nazionale di Firenze : RILANCIAMO LA LOTTA CONTRO I
  CAMPI-LAGER E PER LA LIBERA CIRCOLAZIONE 

La giornata di mobilitazione nazionale del 29, con le manifestazioni di
Firenze, Trapani, Milano ha visto decine di migliaia di persone scendere in
piazza per la chiusura dei centri di detenzione per migranti. La
disinformazione praticata dai principali mass-media, i tentativi repressivi
attuati ovunque dalle 'forze dell'ordine', le violente cariche alle
stazioni di Genova, Napoli, Roma non hanno impedito al movimento
antirazzista di segnare un ulteriore passaggio in avanti portando
definitivamente all'attenzione del paese l'aberrazione dei centri di
permananza temporanea. Le rivolte di Ponte Galeria e la fuga dal lager di
Termini Imerese, seguite alle manifestazioni, dimostra che il messaggio di
liberazione della gioranata del 29 ha superato anche le mura delle carceri.
La chiusura di ogni singolo lager, come quello di via Corelli, é e sarà un
successo per tutto il movimento. Ma, di fronte all'inaccettabilità di questi
luoghi che sono l'aspetto piu' evidente di una politica dell'immigrazione
tutta centrata su misure espulsive e di ordine pubblico, il governo non
puo' limitarsi a ridislocare i centri in strutture piu' piccole e meno
visibili, ne' coinvolgere le associazioni in ipocrite operazioni di
cogestione e 'umanizzazione'.
Occorre una svolta reale nella politica italiana sull'immigrazione e questa
svolta deve riuscire ad incidere sulle scelte europee rompendo la logica
dello sbarramento di Shengen.
  
L'universo di realta' che dal basso ha prodotto le ultime mobilitazioni ha
oggi il compito di dare corpo a scadenze che segnino una crescita ulteriore
del movimento, stabilendo un vero collegamento fra le realta' che in Italia
ed in Europa si battono per i diritti dei migranti, innescando processi
reali di autorganizzazione a partire dalle rivendicazioni cardine della
sanatoria generalizzata, di una legge che riconosca realmente il diritto
all'asilo, dei diritti di cittadinanza, della libera circolazione.
  
Il percorso che ci proponiamo, partendo dal rifiuto di qualsiasi ipotesi di
cogestione e riforma dei campi lager, deve riprodurre sin dai livelli
locali e regionali, il meccanismo inclusivo che ha caratterizzato la
costruzione degli ultimi passaggi, con l'obiettivo di dare vita ad
iniziative nazionali unificate che impongano un quadro legislativo e
normativo completamente trasformato per tutti i cittadini stranieri che
sono venuti e che verranno in Italia.
  
 * Individuiamo come prossima tappa della battaglia contro i campi lager
una giornata di  mobilitazione nazionale con manifestazioni a Ponte Galeria
ed eventualmente a Torino. Per la costruzione delle iniziative diamo
appuntamento per un incontro nazionale a Roma il giorno 6 febbraio 

* Contestualmente crediamo che si debba da subito lavorare per la
costruzione di una grande manifestazione nazionale in grado di accogliere
la domanda politica della nuova sanatoria, del diritto all'asilo, dei
diritti di cittadinanza; una manifestazione che coinvolga in pieno
comunita', associazioni, singoli migranti attraverso una partecipazione
plurale ed ampia. Questo percorso va rinsaldato convocando una nuova
assemblea nazionale che allarghi ulteriormente il confronto e definisca il
percorso possibile per arrivare a questo importane appuntamento. Riteniamo
utile in questo senso la data del 27 febbraio a Roma dove l'appuntamento
assembleare potrebbe essere affiancato dalla mobilitazione contro i centri
di detenzione. 

* Proponiamo la costruzione di una iniziativa a carattere europeo in
occasione dell'incontro dei governi di Shengen,  previsto prima dell'estate
in Puglia, probabilmente a Lecce, per porre con forza la questione della
libera circolazione. 

*   Lanciamo in ultimo, la proposta di un campeggio di lotta per quest'estate
in Puglia o in Sicilia che si prefigga l'obiettivo di date continuita' alla
mobilitazione per l'apertura delle frontiere, cercando di coordinare questo
tipo di iniziative sul piano europeo.
                                                          

				  L' assemblea di Firenze del 30 gennaio 2000





___________________________________________________________________________
centro sociale occupato autogestito OFFICINA 99 - Via Gianturco 101 
Laboratorio occupato S.K.A. - Calata Trinità Maggiore 15/6 (p.za del Gesù)
                tel/fax ++39-81-5522399                  
          cell. 0335-6215304   0368-3913247                           
                  e-mail: ska@ecn.org     
                 http://www.ecn.org/ska		
___________________________________________________________________________



                       ********
               The A-Infos News Service
      News about and of interest to anarchists
                       ********
               COMMANDS: lists@tao.ca
               REPLIES: a-infos-d@lists.tao.ca
               HELP: a-infos-org@lists.tao.ca
               WWW: http://www.ainfos.ca
               INFO: http://www.ainfos.ca/org

 To receive a-infos in one language only mail lists@tao.ca the message
                unsubscribe a-infos
                subscribe a-infos-X
 where X = en, ca, de, fr, etc. (i.e. the language code)


A-Infos
News