A - I n f o s
a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **

News in all languages
Last 30 posts (Homepage) Last two weeks' posts

The last 100 posts, according to language
Castellano_ Català_ Deutsch_ English_ Français_ Italiano_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ All_other_languages
{Info on A-Infos}

(ca)Pacchi bomba a Madrid sospettato un italiano(it)

From worker-a-infos@ainfos.ca
Date Tue, 26 Dec 2000 06:45:35 -0500 (EST)


 ________________________________________________
      A - I N F O S  N E W S  S E R V I C E
            http://www.ainfos.ca/
 ________________________________________________

MADRID - La polizia spagnola ha disattivato ieri due pacchi-bomba
inviati a
giornalisti madrileni, meno di 24 ore dopo aver intercettato altri due
plichi
esplosivi, spediti a un altro giornalista e alla direzione delle
istituzioni
penitenziari. A inviarli sarebbe stata la stessa organizzazione
terroristica.
La mente del gruppo, stando al quotidiano El Mundo, sarebbe un italiano:

Claudio Lavazza, ex membro dei "Proletari armati per il comunismo", poi
militante di "Prima Linea" e detenuto nel sud della Spagna per duplice
omicidio.
I due plichi eplosivi scoperti ieri erano stati inviati ad Alfredo
Semprun,
del giornale La Razon, e Antonio San Josè, della rivista Interviù: gli
scanner del centro postale di Chamartin hanno rivelato che i pacchi
contenevano sostanze sospette e gli specialisti della polizia hanno
disattivato i loro meccanismi di detonazione. Gli ordigni, nascosti
dentro a
libri, sarebbero del tutto identici ad altri intercettati sabato nonché
a
altri sette pacchi-bomba inviati negli ultimi mesi a giornalisti,
responsabili penitenziari e al presidente del pacifista Movimento per la

Tolleranza.
Il gruppo terroristico che ha firmato alcune delle spedizioni si
definisce di
matrice anarchica e accompagna i suoi attacchi con comunicati in cui
rivendica l'abolizione del cosidetto Archivio dei Prigionieri di
Trattamento
Speciale (Fies), nel quale vengono inseriti i detenuti nelle carceri
spagnole
considerati più pericolosi. Fra questi si trova Lavazza, 50 anni,
detenuto
nel carcere di Huelva (Andalusia) dove sconta la condanna a più di 40
anni di
carcere per aver ucciso nel '96 a Cordova due poliziotte e per aver
tentato
di sequestrare il viceconsole italiano a Malaga. L'8 novembre la polizia
ha
fermato a Madrid due presunti membri del gruppo terroristico, Stephanie
Maurette Diaz e Eduardo Garcia Macias. Secondo El Mundo "Maurette e
Garcia
costituivano una cellula anarchica di appoggio ai prigionieri Fies" ma
"il
presunto cervello di questa strategia, che si riteneva ormai sgominata,
è
Claudio Lavazza" che dal carcere inviava le sue istruzioni attraverso un

altro terrorista, attualmente fuggito in Italia.







                       ********
               The A-Infos News Service
      News about and of interest to anarchists
                       ********
               COMMANDS: lists@ainfos.ca
               REPLIES: a-infos-d@ainfos.ca
               HELP: a-infos-org@ainfos.ca
               WWW: http://www.ainfos.ca
               INFO: http://www.ainfos.ca/org

 To receive a-infos in one language only mail lists@ainfos.ca the message
                unsubscribe a-infos
                subscribe a-infos-X
 where X = en, ca, de, fr, etc. (i.e. the language code)



A-Infos
News